A A A A A

Sins: [Imprecando]


Colossesi 3:8
Ma ora deponete ancora voi tutte queste cose: ira, cruccio, malizia, e fuor della vostra bocca maldicenza, e parlar disonesto.

Colossesi 4:6
Il vostro parlare sia sempre con grazia, condito con sale; per sapere come vi si convien rispondere a ciascuno

Efesini 4:29
Niuna parola malvagia esca dalla vostra bocca; ma, se ve n’è alcuna buona ad edificazione, secondo il bisogno; acciocchè conferisca grazia agli ascoltanti.

Efesini 5:4
nè disonestà, nè stolto parlare, o buffoneria, le quali cose non si convengono; ma più tosto, ringraziamento.

Esodo 20:7
Non usare il Nome del Signore Iddio tuo in vano; perciocchè il Signore non terrà innocente chi avrà usato il suo Nome in vano.

Giacomo 1:26
Se alcuno pare esser religioso fra voi, e non tiene a freno la sua lingua, ma seduce il cuor suo, la religion di quel tale è vana.

Giacomo 3:10
D’una medesima bocca procede benedizione e maledizione. Non bisogna, fratelli miei, che queste cose si facciano in questa maniera.

Giacomo 3:5-12
[5] Così ancora la lingua è un piccol membro, e si vanta di gran cose. Ecco, un piccol fuoco quante legne incende![6] La lingua altresì è un fuoco, è il mondo dell’iniquità; così dentro alle nostre membra è posta la lingua, la qual contamina tutto il corpo, e infiamma la ruota della vita, ed è infiammata dalla geenna.[7] Poichè ogni generazione di fiere, e d’uccelli, e di rettili, e d’animali marini, si doma ed è stata domata dalla natura umana;[8] ma niun uomo può domar la lingua; ella è un male che non si può rattenere; è piena di mortifero veleno.[9] Per essa benediciamo Iddio e Padre; e per essa malediciamo gli uomini, che son fatti alla simiglianza di Dio.[10] D’una medesima bocca procede benedizione e maledizione. Non bisogna, fratelli miei, che queste cose si facciano in questa maniera.[11] La fonte sgorga ella da una medesima buca il dolce e l’amaro?[12] Può, fratelli miei, un fico fare ulive, o una vite fichi? così niuna fonte può gettare acqua salsa, e dolce

Levitico 20:9
Se alcuno maledice suo padre, o sua madre, del tutto sia fatto morire; egli ha maledetto suo padre, o sua madre; sia il suo sangue sopra lui

Luca 6:28
benedite coloro che vi maledicono; e pregate per coloro che vi molestano.

Matteo 5:22
Ma io vi dico che chiunque si adira contro al suo fratello, senza cagione, sarà sottoposto al giudizio; e chi gli avrà detto: Raca, sarà sottoposto al concistoro; e chi gli avrà detto: Pazzo, sarà sottoposto alla geenna del fuoco.

1 Pietro 3:10
Perciocchè, chi vuole amar la vita, e veder buoni giorni, rattenga la sua bocca dal male; e le sue labbra, che non proferiscano frode;

Matteo 15:11
Non ciò che entra nella bocca contamina l’uomo; ma ben lo contamina ciò che esce dalla bocca.

Proverbi 18:21
Morte e vita sono in poter della lingua; E chi l’ama mangerà del frutto di essa

Salmi 109:17
Poichè egli ha amata la maledizione, vengagli; E poichè non si è compiaciuto nella benedizione, allontanisi ella da lui.

Romani 12:14
Benedite quelli che vi perseguitano; benediteli, e non li maledite.

2 Re 2:23-24
[23] Poi di là egli salì in Betel; e, come egli saliva per la via, certi piccoli fanciulli usciron fuori della città, e lo beffavano, e gli dicevano: Sali, calvo; sali, calvo.[24] Ed egli, rivoltosi indietro, li vide, e li maledisse nel Nome del Signore. E due orse uscirono del bosco, e lacerarono quarantadue di que’ fanciulli.

Matteo 15:10-11
[10] Poi, chiamata a sè la moltitudine, le disse: Ascoltate, ed intendete:[11] Non ciò che entra nella bocca contamina l’uomo; ma ben lo contamina ciò che esce dalla bocca.

Giacomo 3:8-10
[8] ma niun uomo può domar la lingua; ella è un male che non si può rattenere; è piena di mortifero veleno.[9] Per essa benediciamo Iddio e Padre; e per essa malediciamo gli uomini, che son fatti alla simiglianza di Dio.[10] D’una medesima bocca procede benedizione e maledizione. Non bisogna, fratelli miei, che queste cose si facciano in questa maniera.

Matteo 15:18-20
[18] Ma le cose che escono dalla bocca procedono dal cuore, ed esse contaminano l’uomo.[19] Poichè dal cuore procedono pensieri malvagi, omicidii, adulterii, fornicazioni, furti, false testimonianze, maldicenze.[20] Queste son le cose che contaminano l’uomo; ma il mangiare con mani non lavate non contamina l’uomo

Italian Bible 1649
Public Domain 1649