A A A A A

Sins: [Adulterio]


1 Corinzi 6:18
Fuggite la fornicazione! Qualsiasi peccato l`uomo commetta, è fuori del suo corpo; ma chi si dá alla fornicazione, pecca contro il proprio corpo.

Esodo 20:14
Non commettere adulterio.

Ebrei 13:4
Il matrimonio sia rispettato da tutti e il talamo sia senza macchia. I fornicatori e gli adùlteri saranno giudicati da Dio.

Giacomo 4:17
Chi dunque sa fare il bene e non lo compie, commette peccato.

Geremia 13:27
i tuoi adultèri e i tuoi richiami d`amore, l`ignominia della tua prostituzione! Sulle colline e per i piani ho visto i tuoi orrori. Guai a te, Gerusalemme, perché non ti purifichi! Per quanto tempo ancora?

1 Giovanni 1:9
Se riconosciamo i nostri peccati, egli che è fedele e giusto ci perdonerà i peccati e ci purificherà da ogni colpa.

Luca 16:18
Chiunque ripudia la propria moglie e ne sposa un`altra, commette adulterio; chi sposa una donna ripudiata dal marito, commette adulterio.

Matteo 19:9
Perciò io vi dico: Chiunque ripudia la propria moglie, se non in caso di concubinato, e ne sposa un`altra commette adulterio".

Proverbi 6:32
Ma l`adultero è privo di senno; solo chi vuole rovinare se stesso agisce così.

Romani 7:2-3
[2] La donna sposata, infatti, è legata dalla legge al marito finché egli vive; ma se il marito muore, è libera dalla legge che la lega al marito.[3] Essa sarà dunque chiamata adultera se, mentre vive il marito, passa a un altro uomo, ma se il marito muore, essa è libera dalla legge e non è più adultera se passa a un altro uomo.

Marco 10:11-12
[11] "Chi ripudia la propria moglie e ne sposa un`altra, commette adulterio contro di lei;[12] se la donna ripudia il marito e ne sposa un altro, commette adulterio".

Matteo 5:27-32
[27] Avete inteso che fu detto: Non commettere adulterio;[28] ma io vi dico: chiunque guarda una donna per desiderarla, ha già commesso adulterio con lei nel suo cuore.[29] Se il tuo occhio destro ti è occasione di scandalo, cavalo e gettalo via da te: conviene che perisca uno dei tuoi membri, piuttosto che tutto il tuo corpo venga gettato nella Geenna.[30] E se la tua mano destra ti è occasione di scandalo, tagliala e gettala via da te: conviene che perisca uno dei tuoi membri, piuttosto che tutto il tuo corpo vada a finire nella Geenna.[31] Fu pure detto: Chi ripudia la propria moglie, le dia l`atto di ripudio;[32] ma io vi dico: chiunque ripudia sua moglie, eccetto il caso di concubinato, la espone all`adulterio e chiunque sposa una ripudiata, commette adulterio.

1 Corinzi 6:9-16
[9] O non sapete che gli ingiusti non erediteranno il regno di Dio? Non illudetevi: né immorali, né idolàtri, né adùlteri,[10] né effeminati, né sodomiti, né ladri, né avari, né ubriaconi, né maldicenti, né rapaci erediteranno il regno di Dio.[11] E tali eravate alcuni di voi; ma siete stati lavati, siete stati santificati, siete stati giustificati nel nome del Signore Gesù Cristo e nello Spirito del nostro Dio![12] "Tutto mi è lecito!". Ma non tutto giova. "Tutto mi è lecito!". Ma io non mi lascerò dominare da nulla.[13] "I cibi sono per il ventre e il ventre per i cibi!". Ma Dio distruggerà questo e quelli; il corpo poi non è per l`impudicizia, ma per il Signore, e il Signore è per il corpo.[14] Dio poi, che ha risuscitato il Signore, risusciterà anche noi con la sua potenza.[15] Non sapete che i vostri corpi sono membra di Cristo? Prenderò dunque le membra di Cristo e ne farò membra di una prostituta? Non sia mai![16] O non sapete voi che chi si unisce alla prostituta forma con essa un corpo solo? I due saranno, è detto, un corpo solo.

Luca 18:18-20
[18] Un notabile lo interrogò: "Maestro buono, che devo fare per ottenere la vita eterna?".[19] Gesù gli rispose: "Perché mi dici buono? Nessuno è buono, se non uno solo, Dio.[20] Tu conosci i comandamenti: Non commettere adulterio, non uccidere, non rubare, non testimoniare il falso, onora tuo padre e tua madre".

1 Tessalonicesi 4:3-5
[3] Perché questa è la volontà di Dio, la vostra santificazione: che vi asteniate dall`impudicizia,[4] che ciascuno sappia mantenere il proprio corpo con santità e rispetto,[5] non come oggetto di passioni e libidine, come i pagani che non conoscono Dio;

Marco 7:20-23
[20] Quindi soggiunse: "Ciò che esce dall`uomo, questo sì contamina l`uomo.[21] Dal di dentro infatti, cioè dal cuore degli uomini, escono le intenzioni cattive: fornicazioni, furti, omicidi,[22] adultèri, cupidigie, malvagità, inganno, impudicizia, invidia, calunnia, superbia, stoltezza.[23] Tutte queste cose cattive vengono fuori dal di dentro e contaminano l`uomo".

Matteo 15:17-20
[17] Non capite che tutto ciò che entra nella bocca, passa nel ventre e va a finire nella fogna?[18] Invece ciò che esce dalla bocca proviene dal cuore. Questo rende immondo l`uomo.[19] Dal cuore, infatti, provengono i propositi malvagi, gli omicidi, gli adultèri, le prostituzioni, i furti, le false testimonianze, le bestemmie.[20] Queste sono le cose che rendono immondo l`uomo, ma il mangiare senza lavarsi le mani non rende immondo l`uomo".

Proverbi 5:18-23
[18] Sia benedetta la tua sorgente; trova gioia nella donna della tua giovinezza:[19] cerva amabile, gazzella graziosa, essa s`intrattenga con te; le sue tenerezze ti inebrino sempre; sii tu sempre invaghito del suo amore![20] Perché, figlio mio, invaghirti d`una straniera e stringerti al petto di un`estranea?[21] Poiché gli occhi del Signore osservano le vie dell`uomo ed egli vede tutti i suoi sentieri.[22] L`empio è preda delle sue iniquità, è catturato con le funi del suo peccato.[23] Egli morirà per mancanza di disciplina, si perderà per la sua grande stoltezza.

Giovanni 8:4-11
[4] gli dicono: "Maestro, questa donna è stata sorpresa in flagrante adulterio.[5] Ora Mosè, nella Legge, ci ha comandato di lapidare donne come questa. Tu che ne dici?".[6] Questo dicevano per metterlo alla prova e per avere di che accusarlo. Ma Gesù, chinatosi, si mise a scrivere col dito per terra.[7] E siccome insistevano nell`interrogarlo, alzò il capo e disse loro: "Chi di voi è senza peccato, scagli per primo la pietra contro di lei".[8] E chinatosi di nuovo, scriveva per terra.[9] Ma quelli, udito ciò, se ne andarono uno per uno, cominciando dai più anziani fino agli ultimi. Rimase solo Gesù con la donna là in mezzo.[10] Alzatosi allora Gesù le disse: "Donna, dove sono? Nessuno ti ha condannata?".[11] Ed essa rispose: "Nessuno, Signore". E Gesù le disse: "Neanch`io ti condanno; và e d`ora in poi non peccare più".

Proverbi 6:20-35
[20] Figlio mio, osserva il comando di tuo padre, non disprezzare l`insegnamento di tua madre.[21] Fissali sempre nel tuo cuore, appendili al collo.[22] Quando cammini ti guideranno, quando riposi veglieranno su di te, quando ti desti ti parleranno;[23] poiché il comando è una lampada e l`insegnamento una luce e un sentiero di vita le correzioni della disciplina,[24] per preservarti dalla donna altrui, dalle lusinghe di una straniera.[25] Non desiderare in cuor tuo la sua bellezza; non lasciarti adescare dai suoi sguardi,[26] perché, se la prostituta cerca un pezzo di pane, la maritata mira a una vita preziosa.[27] Si può portare il fuoco sul petto senza bruciarsi le vesti[28] o camminare sulla brace senza scottarsi i piedi?[29] Così chi si accosta alla donna altrui, chi la tocca, non resterà impunito.[30] Non si disapprova un ladro, se ruba per soddisfare l`appetito quando ha fame;[31] eppure, se è preso, dovrà restituire sette volte, consegnare tutti i beni della sua casa.[32] Ma l`adultero è privo di senno; solo chi vuole rovinare se stesso agisce così.[33] Incontrerà percosse e disonore, la sua vergogna non sarà cancellata,[34] poiché la gelosia accende lo sdegno del marito, che non avrà pietà nel giorno della vendetta;[35] non vorrà accettare alcun compenso, rifiuterà ogni dono, anche se grande.

Proverbi 5:3-22
[3] Stillano miele le labbra di una straniera e più viscida dell`olio è la sua bocca;[4] ma ciò che segue è amaro come assenzio, pungente come spada a doppio taglio.[5] I suoi piedi scendono verso la morte, i suoi passi conducono agli inferi.[6] Per timore che tu guardi al sentiero della vita, le sue vie volgono qua e là; essa non se ne cura.[7] Ora, figlio mio, ascoltami e non allontanarti dalle parole della mia bocca.[8] Tieni lontano da lei il tuo cammino e non avvicinarti alla porta della sua casa,[9] per non mettere in balìa di altri il tuo vigore e i tuoi anni in balìa di un uomo crudele,[10] perché non si sazino dei tuoi beni gli estranei, non finiscano le tue fatiche in casa di un forestiero[11] e tu non gema sulla tua sorte, quando verranno meno il tuo corpo e la tua carne,[12] e dica: "Perché mai ho odiato la disciplina e il mio cuore ha disprezzato la correzione?[13] Non ho ascoltato la voce dei miei maestri, non ho prestato orecchio a chi m`istruiva.[14] Per poco non mi son trovato nel colmo dei mali in mezzo alla folla e all`assemblea".[15] Bevi l`acqua della tua cisterna e quella che zampilla dal tuo pozzo,[16] perché le tue sorgenti non scorrano al di fuori, i tuoi ruscelli nelle pubbliche piazze,[17] ma siano per te solo e non per degli estranei insieme a te.[18] Sia benedetta la tua sorgente; trova gioia nella donna della tua giovinezza:[19] cerva amabile, gazzella graziosa, essa s`intrattenga con te; le sue tenerezze ti inebrino sempre; sii tu sempre invaghito del suo amore![20] Perché, figlio mio, invaghirti d`una straniera e stringerti al petto di un`estranea?[21] Poiché gli occhi del Signore osservano le vie dell`uomo ed egli vede tutti i suoi sentieri.[22] L`empio è preda delle sue iniquità, è catturato con le funi del suo peccato.

1 Corinzi 7:1-40
[1] Quanto poi alle cose di cui mi avete scritto, è cosa buona per l`uomo non toccare donna;[2] tuttavia, per il pericolo dell`incontinenza, ciascuno abbia la propria moglie e ogni donna il proprio marito.[3] Il marito compia il suo dovere verso la moglie; ugualmente anche la moglie verso il marito.[4] La moglie non è arbitra del proprio corpo, ma lo è il marito; allo stesso modo anche il marito non è arbitro del proprio corpo, ma lo è la moglie.[5] Non astenetevi tra voi se non di comune accordo e temporaneamente, per dedicarvi alla preghiera, e poi ritornate a stare insieme, perché satana non vi tenti nei momenti di passione.[6] Questo però vi dico per concessione, non per comando.[7] Vorrei che tutti fossero come me; ma ciascuno ha il proprio dono da Dio, chi in un modo, chi in un altro.[8] Ai non sposati e alle vedove dico: è cosa buona per loro rimanere come sono io;[9] ma se non sanno vivere in continenza, si sposino; è meglio sposarsi che ardere.[10] Agli sposati poi ordino, non io, ma il Signore: la moglie non si separi dal marito -[11] e qualora si separi, rimanga senza sposarsi o si riconcili con il marito - e il marito non ripudi la moglie.[12] Agli altri dico io, non il Signore: se un nostro fratello ha la moglie non credente e questa consente a rimanere con lui, non la ripudi;[13] e una donna che abbia il marito non credente, se questi consente a rimanere con lei, non lo ripudi:[14] perché il marito non credente viene reso santo dalla moglie credente e la moglie non credente viene resa santa dal marito credente; altrimenti i vostri figli sarebbero impuri, mentre invece sono santi.[15] Ma se il non credente vuol separarsi, si separi; in queste circostanze il fratello o la sorella non sono soggetti a servitù; Dio vi ha chiamati alla pace![16] E che sai tu, donna, se salverai il marito? O che ne sai tu, uomo, se salverai la moglie?[17] Fuori di questi casi, ciascuno continui a vivere secondo la condizione che gli ha assegnato il Signore, così come Dio lo ha chiamato; così dispongo in tutte le chiese.[18] Qualcuno è stato chiamato quando era circonciso? Non lo nasconda! E` stato chiamato quando non era ancora circonciso? Non si faccia circoncidere![19] La circoncisione non conta nulla, e la non circoncisione non conta nulla; conta invece l`osservanza dei comandamenti di Dio.[20] Ciascuno rimanga nella condizione in cui era quando fu chiamato.[21] Sei stato chiamato da schiavo? Non ti preoccupare; ma anche se puoi diventare libero, profitta piuttosto della tua condizione![22] Perché lo schiavo che è stato chiamato nel Signore, è un liberto affrancato del Signore! Similmente chi è stato chiamato da libero, è schiavo di Cristo.[23] Siete stati comprati a caro prezzo: non fatevi schiavi degli uomini![24] Ciascuno, fratelli, rimanga davanti a Dio in quella condizione in cui era quando è stato chiamato.[25] Quanto alle vergini, non ho alcun comando dal Signore, ma do un consiglio, come uno che ha ottenuto misericordia dal Signore e merita fiducia.[26] Penso dunque che sia bene per l`uomo, a causa della presente necessità, di rimanere così.[27] Ti trovi legato a una donna? Non cercare di scioglierti. Sei libero da donna? Non andare a cercarla.[28] Però se ti sposi non fai peccato; e se la giovane prende marito, non fa peccato. Tuttavia costoro avranno tribolazioni nella carne, e io vorrei risparmiarvele.[29] Questo vi dico, fratelli: il tempo ormai si è fatto breve; d`ora innanzi, quelli che hanno moglie, vivano come se non l`avessero;[30] coloro che piangono, come se non piangessero e quelli che godono come se non godessero; quelli che comprano, come se non possedessero;[31] quelli che usano del mondo, come se non ne usassero appieno: perché passa la scena di questo mondo![32] Io vorrei vedervi senza preoccupazioni: chi non è sposato si preoccupa delle cose del Signore, come possa piacere al Signore;[33] chi è sposato invece si preoccupa delle cose del mondo, come possa piacere alla moglie,[34] e si trova diviso! Così la donna non sposata, come la vergine, si preoccupa delle cose del Signore, per essere santa nel corpo e nello spirito; la donna sposata invece si preoccupa delle cose del mondo, come possa piacere al marito.[35] Questo poi lo dico per il vostro bene, non per gettarvi un laccio, ma per indirizzarvi a ciò che è degno e vi tiene uniti al Signore senza distrazioni.[36] Se però qualcuno ritiene di non regolarsi convenientemente nei riguardi della sua vergine, qualora essa sia oltre il fiore dell`età, e conviene che accada così, faccia ciò che vuole: non pecca. Si sposino pure![37] Chi invece è fermamente deciso in cuor suo, non avendo nessuna necessità, ma è arbitro della propria volontà, ed ha deliberato in cuor suo di conservare la sua vergine, fa bene.[38] In conclusione, colui che sposa la sua vergine fa bene e chi non la sposa fa meglio.[39] La moglie è vincolata per tutto il tempo in cui vive il marito; ma se il marito muore è libera di sposare chi vuole, purché ciò avvenga nel Signore.[40] Ma se rimane così, a mio parere è meglio; credo infatti di avere anch`io lo Spirito di Dio.

Italian Bible CEI 1971
Public Domain: CEI 1971