Ezechiele 41

1

M`introdusse poi nel santuario e misurò i pilastri: erano larghi sei cubiti da una parte e sei cubiti dall`altra.

2

La porta era larga dieci cubiti e i lati della porta cinque cubiti da una parte e cinque cubiti dall`altra. Misurò quindi il santuario: era lungo quaranta cubiti e largo venti.

3

Andò poi nell`interno e misurò i pilastri della porta, due cubiti, e la porta, sei cubiti; la larghezza della porta, sette cubiti.

4

Ne misurò ancora la lunghezza, venti cubiti e la larghezza, davanti al santuario, venti cubiti, poi mi disse: "Questo è il Santo dei santi".

5

Misurò poi il muro del tempio, sei cubiti; poi la larghezza dell`edificio laterale, quattro cubiti, intorno al tempio.

6

Le celle laterali erano una sull`altra, trenta per tre piani. Per le celle all`intorno, c`erano, nel muro del tempio, rientranze in modo che fossero collegate fra di loro, ma non collegate al muro del tempio.

7

Salendo da un piano all`altro l`ampiezza delle celle aumentava, perciò la costruzione era più larga verso l`alto. Dal piano inferiore si poteva salire al piano di mezzo e da questo a quello più alto.

8

Io vidi intorno al tempio una elevazione. I fondamenti dell`edificio laterale erano di una canna intera di sei cubiti.

9

La larghezza del muro esterno dell`edificio laterale era di cinque cubiti, come quella dello spazio rimanente. Fra l`edificio laterale del tempio

10

e le stanze c`era una larghezza di venti cubiti intorno al tempio.

11

Le porte dell`edificio laterale rimanevano sullo spazio libero; una porta dava a settentrione e una a mezzogiorno. Lo spazio libero era cinque cubiti tutt`intorno.

12

La costruzione che era di fronte allo spazio libero sul lato d`occidente, aveva settanta cubiti di larghezza; il muro della costruzione era tutt`intorno dello spessore di cinque cubiti; la sua lunghezza di novanta cubiti.

13

Poi misurò il tempio: lunghezza cento cubiti; lo spazio libero, edificio e sue mura, anch`essi cento cubiti.

14

La larghezza della facciata del tempio con lo spazio libero, cento cubiti.

15

Misurò ancora la larghezza dell`edificio di fronte allo spazio libero nella parte retrostante, con le gallerie di qua e di là: era cento cubiti. L`interno del santuario, il suo vestibolo,

16

gli stipiti, le finestre a grate e le gallerie attorno a tutti e tre, a cominciare dalla soglia, erano rivestiti di tavole di legno, tutt`intorno, dal pavimento fino alle finestre, che erano velate.

17

Dalla porta, dentro e fuori del tempio e su tutte le pareti interne ed esterne erano dipinti

18

cherubini e palme. Fra cherubino e cherubino c`era una palma; ogni cherubino aveva due aspetti:

19

aspetto d`uomo verso una palma e aspetto di leone verso l`altra palma, effigiati intorno a tutto il tempio.

20

Da terra fino sopra la porta erano disposti cherubini e palme sulle pareti del santuario.

21

Gli stipiti del santuario erano quadrangolari. Davanti al Santo dei santi c`era come

22

un altare di legno, alto tre cubiti, due cubiti di lunghezza e due di larghezza. Gli angoli, la base e i lati erano di legno. Mi disse: "Questa è la tavola che sta davanti al Signore".

23

Il santuario e il Santo dei santi avevano due porte ciascuno.

24

Ogni porta aveva due battenti e ogni battente si ripiegava in due pezzi: due per un battente e due per l`altro.

25

Sulle porte erano dipinti cherubini e palme come sulle pareti: un portale di legno era sulla facciata dell`atrio all`esterno.

26

Finestre e grate e palme erano da tutt`e due le parti, ai lati del vestibolo, alle celle annesse al tempio e agli architravi.